Ascolta Radio Lady Ascolta Radio Sei Sei Radio Lady
scegli la data di ricerca
Concerti e Spettacoli
34
Utenti Online:
Contatti Oggi
3150
Utenti:
3369
Pagine:
Contatti Ieri
6927
Utenti:
7591
Pagine:
  registrati
Empoli F.C.BasketCalcio UISP
scrivici un messaggio
Rosignano Marittimo

Inequilibrio, dal 28 giugno al 8 luglio festa di teatro, danza e cinema

Appuntamento al Castello Pasquini e una fitta collaborazioni. Il commento dell'assessore Scaletti
26/06/2013 - 17:10

Inequilibrio, il festival organizzato da Armunia a Castiglioncello e dedicato alla nuova scena tra teatro, cinema e danza, giunge nel 2013 alla sua sedicesima edizione;  partenza il prossimo 28 giugno con chiusura il 7 luglio.
 
 
Grazie al lavoro svolto nell’ambito delle residenze artistiche, ospitate nel corso dell’anno al Castello Pasquini, e ad una fitta rete di rapporti di collaborazione con teatri, rassegne e compagnie nazionali e internazionali in particolare di giovani, Inequilibrio conferma la propria identità di osservatorio sui linguaggi della contemporaneità attraverso la produzione e l’ospitalità di spettacoli di teatro e danza per adulti e bambini per un totale di circa sei appuntamenti giornalieri, con 12 coproduzioni e 20 ospitalità, tra cui molte in prima assoluta e nazionale.
 
Coerente con la sua vocazione Inequilibrio continua, secondo  il suo direttore Andrea Nanni, a far incontrare giovani artisti e maestri consolidati, appartenenti a diverse discipline, tutti accomunati dalla volontà di restituire alla scena il ruolo di specchio della realtà che non si limita a riflettere, ma fa riflettere e che è soprattutto uno spazio dell’emozione, capace di sorprenderci con visioni inedite, di regalarci un nuovo sguardo sul mondo.
 
 
“Un programma ricco e affascinante composto di intrecci di generi, che nasce anche da un ottimo inserimento nei programmi regionali sulle residenze artistiche e di cultura – afferma in un saluto l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti -. Il teatro si fa laboratorio di dialoghi tra forme diverse di rappresentazione e al contempo si rende presente e legato al territorio, facendosi contenitore di tradizioni e culture. Armunia con la sua azione si fa esempio dei motivi che hanno spinto la Giunta regionale a non togliere un euro dal bilancio della cultura in quanto ricchezza civile e sociale”.
 
 
Gli spazi del festival saranno i due palcoscenici interni alla Tensostruttura, le sale di Castello Pasquini, il parco del Castello e il tessuto urbano circostante, dalla Pineta Marradi a Caletta.
 
 
Una novità rispetto alle passate edizioni sarà l’utilizzo del Prato del Cardellino per spettacoli all’ora del tramonto durante tutto il festival.
 
 
Il secondo piano del Castello, abituale sede espositiva di prestigiose mostre d’arte, ospiterà la mostra conclusiva del progetto biennale d’arte pubblica Foresta Bianca, che Armunia ha realizzato con il sostegno della Regione Toscana.
 
 
Nel parco troveranno spazio anche luoghi di ristorazione leggera con prodotti tipici del territorio a km zero, mercatini di artigiani locali e laboratori sul riciclaggio per disegnare un luogo sotto il segno dell’accoglienza e del divertimento consapevole.
 
 
 

Fonte: Regione Toscana


 
Invia
 
 

Nessun Commento Inserito
la tua cittĂ 
notizie oggi gonews24 ultimi commenti
Feed RSS
Feed podcast
Feed podcast
Firefox Opera Internet Explorer Safari Valid XHTML 1.0 Valid CSS 2.0 Valid WAI 1.0 powered by Genetrix