Ascolta Radio Lady Ascolta Radio Sei Sei Radio Lady
scegli la data di ricerca
Concerti e Spettacoli
1
Utenti Online:
Contatti Oggi
401
Utenti:
442
Pagine:
Contatti Ieri
1413
Utenti:
2332
Pagine:
  registrati
Empoli F.C.BasketCalcio UISP
scrivici un messaggio
Fucecchio

Una ricerca sulla donna e sulla violenza di genere: ecco 'Tutte contro Verdi' con Miren de Miguel

Lo spettacolo teatrale sarà diretto da Firenza Guidi e andrà in scena all'Auditorium 'La Tinaia'
04/10/2013 - 19:41

“Una voce non è mai solo una voce. È fragilità e potere, stupore e dubbio. È una danza con la morte e una celebrazione della vita. È un modo per dire – sono ciò che sono: uomo, donna, o qualunque combinazione dei due.” Con queste parole, Firenza Guidi dà inizio a nuova ricerca sul ruolo della donna e sulla violenza di genere che culminerà con la direzione di “Tutte contro Verdi”, performance musicale/teatrale della soprano basca Miren de Miguel; con questo progetto, il Frantoio festeggia il bicentenario della nascita del compositore Giuseppe Verdi. Lo spettacolo, un evento unico e di grande valore, andrà in scena Domenica 6 Ottobre alle 21.30 all'Auditorium “La Tinaia” di Fucecchio. La performance sarà preceduta, alle 21.00, da una breve presentazione di lavoro del laboratorio “La Voce Fiera”.

 

Miren de Miguel ha fortemente voluto questa partecipazione creativa, conoscendo già la professionalità della Guidi e il suo metodo di lavoro, e apprezzando in modo particolare le sue ricerche sulla verità, il corpo e la voce; sarà questa l’occasione, per la soprano, di avere uno scambio e una nuova visione di una tematica attuale e di fondamentale importanza per entrambe: il ruolo della donna.

 

La performance “Tutte contro Verdi” dà voce al dissenso di Desdemona, di Violetta, e di ogni altra eroina verdiana destinata a morire sul palco o a soffrire ed essere oppressa dagli uomini. “Una soprano – racconta Miren de Miguel – ama questa musica meravigliosa, e ama questo ruolo, ma una donna può odiarlo; perché dover sempre piangere e soffrire?” Un ulteriore spunto di riflessione, per lei, è stata la lettura della biografia di Giuseppina Strepponi, seconda moglie del compositore, sposata soltanto dopo molti anni di relazione sentimentale. Alla luce di queste considerazioni, perché non dare ai ruoli femminili di Verdi nuove caratteristiche? Perché non invitare Violetta ad essere artefice del proprio destino? La direzione di Firenza Guidi arricchirà il progetto originario della de Miguel con l'assenza fisica e concettuale dell'uomo, che ancora maltratta, ma è piuttosto in oggetti, in una voce fuori campo, e non sulla scena.

 

Fucecchio, luogo che ha sempre amato l’Opera, si configura come lo spazio di fruizione ideale per “Tutte contro Verdi”, uno spettacolo in cui saranno rivisitate le arie più famose di Verdi, accanto a musica contemporanea e a testi di altri autori; il Frantoio, ancora un volta, dimostra particolare attenzione alla storia e alla cultura locali. Il Frantoio, inoltre, intende offrire e incoraggiare residenze creative: occasioni per artisti di fama internazionale di conoscere e farsi conoscere a Fucecchio, di regalare nuovi stimoli alla cittadinanza, di far parte di un percorso incentrato su memoria, diritti negati, performance e continua creazione.

 

Fonte: Comune di Vinci - Ufficio Stampa


 
Invia
 
 

Nessun Commento Inserito
la tua cittĂ 
ultimi commenti
Feed RSS
Feed podcast
Feed podcast
Firefox Opera Internet Explorer Safari Valid XHTML 1.0 Valid CSS 2.0 Valid WAI 1.0 powered by Genetrix