Ascolta Radio Lady Ascolta Radio Sei Sei Radio Lady
scegli la data di ricerca
Attualità
15
Utenti Online:
Contatti Oggi
1099
Utenti:
1209
Pagine:
Contatti Ieri
2487
Utenti:
3188
Pagine:
  registrati
Empoli F.C.BasketCalcio UISP
scrivici un messaggio
Pontedera

Istituito il Day Service di area medica, modalità di risposta sanitaria ideata per patologie croniche

Il responsabile Cecchetti: "La nuova modalità permette al cittadino di eseguire un pacchetto completo di esami, riducendo al minimo gli accessi alle strutture"
11/10/2013 - 10:04

Si chiama “Day Service”, la nuova organizzazione messa a disposizione dall’ASL 5 di Pisa, per offrire gruppi “ragionati e articolati” di prestazioni ambulatoriali, tali da consentire risposte più veloci a quesiti diagnostici complessi ed evitare la pratica inappropriata del ricovero con finalità esclusivamente diagnostiche. Si tratta di una modalità di risposta sanitaria ideata per patologie croniche o per situazioni cliniche che richiedano accertamenti diagnostici multi-disciplinari.

 

 “Le prestazioni diagnostiche a livello ambulatoriale sono di pari efficacia rispetto a quelle eseguite in regime di ricovero – afferma il responsabile del Day Service, dott. Riccardo Cecchetti - La nuova modalità permette al cittadino di eseguire un pacchetto completo di esami, riducendo al minimo gli accessi alle strutture sanitarie e avere una risposta veloce e completa ai suoi bisogni evitando i disagi legati ad un eventuale ricovero.

 
 
L’azienda, a sua volta, riduce i ricoveri inappropriati e pertanto i tassi di ospedalizzazione, nonché le eventuali duplicazioni di prestazioni che possono verificarsi nei percorsi ambulatoriali ordinari. Il medico di famiglia e lo specialista (mediante la cogestione dell’utente nell’ambito di un percorso ospedale-territorio), in tempi ridotti, avranno le risposte ai quesiti clinici complessi.”. I “Percorsi Ambulatoriali Complessi e Coordinati (Pacc)” permettono, in casi selezionati, di eseguire rapidamente tutte le prestazioni diagnostiche di cui un utente ha bisogno, senza che questo debba prenotare le singole prestazioni o ricoverarsi.
 
 
Nella fase iniziale, l’attivazione della nuova modalità di accesso alla specialistica ambulatoriale è stata avviata per patologie reumatologiche (percorso malattie reumatiche infiammatorie croniche autoimmuni “M.A.R.I.C.A”, quali, artrite reumatoide, artrite psoriasica, spondiloentesoartriti sieronegative, connettiviti e vasuliti; reumatiche osteometaboliche, Malattia di Paget, osteoporosi secondarie); respiratorie ( percorso tosse cronica, percorso interstiziopatia polmonare); gastroenterologiche (malattie da malassorbimento, epatopatie); complicanze del diabete; malattie renali (sindrome nefrosica).
 
 
“Il Day Service” può essere attivato dal proprio medico di famiglia, dal pediatra, da uno specialista, da un medico del pronto soccorso, attraverso la prescrizione sul ricettario regionale di una visita specialistica e del relativo quesito diagnostico. Sarà poi lo specialista a decidere se utilizzare il “Day Service”, attivando il pacchetto completo di prestazioni previste per quel caso, oppure indirizzarlo verso il percorso ambulatoriale classico con l’esecuzione di singoli esami prenotati al CUP. Nel caso in cui lo specialistica ritenga necessario attivare il “Day Service”, prenoterà “on-line” l’accesso al servizio, che è collocato all’interno della Medicina I. Il personale infermieristico si occupa della pianificazione dell’intero percorso diagnostico, prenotando tutti gli esami richiesti dallo specialista che ha attivato” il PACC, aggiornando la cartella ambulatoriale di “Day Service” e raccogliendo tutti i referti degli esami eseguiti.
 
 
La chiusura dell’iter avviene con una nuova visita dello specialista referente del percorso, che formula una diagnosi , prescrive la terapia e redige una relazione clinica conclusiva per il medico che aveva avviato l’intera procedura. Le prestazioni erogate nel percorso di “Day Service” sono sottoposte al pagamento del ticket sanitario nelle modalità della normale attività ambulatoriale e con le tradizionali esenzioni legate a età, reddito o patologia.
 
 
Nel 2013, in circa 5 mesi dall’inizio della attività di “Day Service”, sono stati  attivati 96 PACC, la stragrande maggioranza dei pazienti presentavano patologie reumatologiche. La nuova modalità di accesso alla specialistica ambulatoriale è stata, recentemente approvata e deliberata anche per le malattie neurologiche, con percorsi per le malattie neurodegenerative (demenze, parkinsonismi); encefalopatie vascolari ischemiche croniche; malattie muscolari e della placca NM e patologie critiche (epilessia e cefalea).
 
Nell’ambito delle patologie croniche, che richiedono ripetuti accessi al pronto soccorso con conseguenti ricoveri ospedalieri, è di particolare importanza lo scompenso cardiaco, per il quale e’ in corso di elaborazione un Percorso Ambulatoriale Complesso e Coordinato (Pacc CardiologiCo)

Fonte: Ufficio Stampa - Azienda Usl 5 Pisa


 
Invia
 
 

Nessun Commento Inserito
la tua cittĂ 
ultimi commenti
Feed RSS
Feed podcast
Feed podcast
Firefox Opera Internet Explorer Safari Valid XHTML 1.0 Valid CSS 2.0 Valid WAI 1.0 powered by Genetrix