Ascolta Radio Lady Ascolta Radio Sei Sei Radio Lady
scegli la data di ricerca
Attualità
6
Utenti Online:
Contatti Oggi
1366
Utenti:
1936
Pagine:
Contatti Ieri
1666
Utenti:
2175
Pagine:
  registrati
Empoli F.C.BasketCalcio UISP
scrivici un messaggio
Toscana

Irpet: "Con le fusioni dei comuni si arrivano a risparmiare quasi 400 milioni"

Un convegno a Grosseto: l'assessore alla presidenza della Regione Toscana Vittorio Bugli ed il vicepresidente della Commissione Affari Istituzionali, Alessandro Antichi, a trarre le conclusioni
11/10/2013 - 12:44

Uno studio dell'Istituto regionale per la programmazione economica della Toscana (Irpet) stima che sul territorio della provincia di Grosseto, con la fusione di piccoli comuni, la spesa diminuirebbe di circa 18-20 milioni di euro, con un risparmio stimabile intorno il 30%.
 
Per l'intera regione potrebbe giungere a toccare quasi 400 milioni di euro l'anno a regime. I piccoli comuni, in sintesi, costano relativamente molto per produrre servizi poveri: al di sotto di una certa dimensione è impossibile che un ente locale fornisca servizi soddisfacenti per la propria comunità.
 
Le spese per il 'funzionamento della macchina' lasciano poche risorse a disposizione, sia finanziarie che umane e per superare queste difficoltà le fusioni garantirebbero vantaggi significativi.
 
Il tema sarà al centro dell'incontro pubblico "La riforma delle autonomie locali in Toscana ed i processi di fusione", promosso dalla commissione Affari istituzionali del Consiglio regionale della Toscana.
 
L'appuntamento è per oggi alle 15 nella Sala Contrattazioni della Camera di commercio di Grosseto. Dopo i saluti del presidente del Consiglio regionale, Alberto Monaci, introdurrà il tema il presidente della Commissione Affari istituzionali Marco Manneschi.
 
Seguirà la presentazione dello studio dell'Irpet: "Dimensioni dei governi locali, offerta di servizi pubblici e benessere dei cittadini", a cura di Sabrina Iommi.
 
Sono previsti gli interventi di Leonardo Marras, presidente della Provincia di Grosseto e Giovanni Lamioni, presidente della locale Camera di Commercio. Saranno l'assessore alla presidenza della Regione Toscana Vittorio Bugli ed il vicepresidente della Commissione Affari Istituzionali, Alessandro Antichi, a trarre le conclusioni.
 
"È necessario fare il punto sui processi di fusione in corso. Nessuno vuole far calare decisioni dall'alto - sottolinea Antichi - La commissione, con questo appuntamento, vuole fornire tutti gli elementi di valutazione necessari ad una decisione consapevole ed informata da parte dei decisori politici". 


 
Invia
 
 

la tua città
ultimi commenti
Feed RSS
Feed podcast
Feed podcast
Firefox Opera Internet Explorer Safari Valid XHTML 1.0 Valid CSS 2.0 Valid WAI 1.0 powered by Genetrix