Ascolta Radio Lady Ascolta Radio Sei Sei Radio Lady
scegli la data di ricerca
Politica
3
Utenti Online:
Contatti Oggi
212
Utenti:
265
Pagine:
Contatti Ieri
1959
Utenti:
2308
Pagine:
  registrati
Empoli F.C.BasketCalcio UISP
scrivici un messaggio
Empolese-Valdelsa

Nicola Nascosti sugli interventi per le ferrovie: "Il territorio ha uno scarso peso politico"

A breve verrà approvato il Piano regionale infrastrutture e mobilità. Il consigliere: "Dei 799 milioni previsti qui arriverà pochissimo"
12/10/2013 - 17:52

“L’Empolese Valdelsa aspetta da dieci anni gli interventi di miglioramento delle infrastrutture ferroviarie. E dovrà aspettare ancora”. Nicola Nascosti, consigliere regionale empolese del Pdl, accusa l’Unione dei comuni dell’Empolese Valdelsa e le amministrazioni di “avere scarso peso politico a livello regionale”. Lo spunto arriva dalla bozza di Piano regionale integrato infrastrutture e mobilità della Regione, che a breve verrà discusso in consiglio regionale.

 

 

"Soprattutto dal punto di vista degli investimenti infrastrutturali ferroviari - spiega Nascosti - siamo ancora all’anno zero. Nel piano, troviamo il raddoppio della tratta Empoli-Montelupo per 10 km, con un costo ipotizzato di 50 milioni di euro. Per questa opera siamo ancora alla definizione di un primo studio di fattibilità da parte di Rfi. Tutti coloro che per lavoro o per scelta usano il treno- considera il consigliere azzurro - hanno sentito fin troppe promesse in questi anni ma nei fatti il sistema ferroviario ha visto soltanto un aumento delle corse ma non un concreto lavoro di potenziamento infrastrutturale. Che in realtà e’ quello che serve. Anche tra quello che invece è’ stato fatto, come ad esempio la stazione di Porta a Prato , si registra, come si pensava, una scarsa utilizzazione senza migliorare nei fatti la la situazione sulla tratta Empoli-Firenze".
 

 

"Leggiamo anche - spiega Nascosti - che è’ prevista la velocizzazione della tratta Empoli-Pisa, dove si dovrebbe raggiungere una velocità di crociera di 160/170 km per 46 km di potenziamento dei binari. In questo caso siamo sempre allo studio di fattibilità. Oppure sempre nel piano e’ previsto il raddoppio della Empoli-Granaiolo, per un costo stimato di 40 milioni di euro. Qui lo studio preliminare e’ già ultimato ma nulla sembra procedere. Infine vi è’ anche l’elettrificazione della Empoli- Siena, anche qui dopo decenni di promesse, siamo solo ed ancora ad una fase preliminare. Insomma sembra proprio che il nostro territorio anche questa volta stia perdendo un treno fondamentale per il proprio sviluppo. Lo studio di fattibilità - chiarisce Nascosti- e’ nei fatti la prima fase della realizzazione delle opere pubbliche, successivamente c’è l’elaborazione di un progetto preliminare, quello definitivo , la messa a gara e solo dopo la realizzazione dell’opera. E sono 10 anni che se ne parla".
 

 

Insomma, per il Pdl l'Empolese Valdelsa dovrà aspettare ancora tanto per gli interventi sulle infrastrutture: "Sono previsti circa 799 milioni di euro per interventi ferroviari, 1 miliardo e mezzo per interventi stradali e 46 milioni per infrastrutture di comparto in Toscana - continua Nascosti - Dall’Empolese Valdelsa passerà poco degli investimenti previsti sul Piano regionale sui trasporti e soprattutto si concretizzerà ancora meno nella durata del Piano (di 10 anni), su opere che da anni sono state promesse ai cittadini. La Regione Toscana dovrebbe inserire questi progetti nelle priorità d’investimento per Rfi e sarà questo quello che chiederemo in Consiglio Regionale a salvaguardia minima del nostro territorio. Il nostro territorio- aggiunge Nascosti- sconta lo scarso potere d’indirizzo degli amministratori locali e un generale disinteresse della Regione Toscana per la nostra area. Tutte cose che nei fatti causano forti ritardi nella progettazione delle opere. Nessuno ci crede davvero nella maggioranza alla necessità di realizzarle per dare un futuro a questa terra".
 

 

Per Nicola Nascosti non è solo un problema di ferrovie: "Se il trasporto ferroviario e’ messo come e’ messo - spiega Nascosti- non c’è certo da cantare vittoria per il comparto stradale. Dal punto di vista delle strade la situazione non è migliore: si calcola che le necessità delle strade provinciali e regionali sul nostro territorio ammonterebbe a 7 milioni di euro d’investimenti, urgenti sia per un generale dissesto idrogeologico sia per aumento dell’intensità di traffico. Ne sono stati stanziati appena 2 e mezzo. In questo quadro mancano considerazioni che i cittadini oramai fanno in automatico per quanto riguarda Fi-Pi-Li è 429".


 
Invia
 
 

Nessun Commento Inserito
la tua cittĂ 
ultimi commenti
Feed RSS
Feed podcast
Feed podcast
Firefox Opera Internet Explorer Safari Valid XHTML 1.0 Valid CSS 2.0 Valid WAI 1.0 powered by Genetrix