Ascolta Radio Lady Ascolta Radio Sei Sei Radio Lady
scegli la data di ricerca
Politica
5
Utenti Online:
Contatti Oggi
275
Utenti:
299
Pagine:
Contatti Ieri
2724
Utenti:
3815
Pagine:
  registrati
Empoli F.C.BasketCalcio UISP
scrivici un messaggio
Certaldo

Adesso Valdelsa danno suggerimenti ai prossimi candidati sindaco. Fra i primi punti spicca il no alla CO2

Un documento programmatico che si pone come strumento di supporto al PD. Scuola, viabilità, gestione amministrativa e competenze: "Occorre scendere fra gente, termometro dell'operato"
12/10/2013 - 19:15

L’Associazione Adesso Valdelsa sta continuando il suo giro di riunioni nei Comuni della Valdelsa per incontrare i cittadini e raccogliere i punti di forza, di debolezza, le opportunità e minacce che i cittadini stessi, in confronti aperti, ritengono opportuno segnalare per il proprio Comune.

 

Adesso Valdelsa procederà poi con una analisi coordinata di tutto il territorio della Valdelsa. Gli aderenti del Comune di Certaldo hanno voluto, in vista delle prossime amministrative, elencare alcuni suggerimenti da sottoporre ai prossimi candidati a Sindaco, ponendosi non come forza politica alternativa ma come strumento del Partito Democratico del quale facciamo parte e che vogliamo rinnovare, presentandoci come soggetto portatore di spunti, idee, che potranno essere, se condivisi, utili per la costruzione del proprio programma elettorale. 

 
Adesso Valdelsa, in vista dei prossimi rinnovi degli organi direttivi locali del partito Democratico invita i cittadini a:
 
provare a riavvicinarsi al partito Democratico aiutandolo a rinnovarsi concretamente partendo da un semplice gesto di adesione attraverso la tessera di appartenenza ma soprattutto con la partecipazione effettiva per aiutarci a rinnovare un futuro che è già presente;
 
leggendo e intervenendo, soprattutto con critiche tese al miglioramento e non alla solita destabilizzazione, sui punti che di seguito elenchiamo e che vogliono essere, come già detto, dei suggerimenti per i prossimi candidati a Sindaco del Comune di Certaldo, con i quali, fina da subito, siamo a disposizione per un costruttivo confronto:
 
Il prossimo Sindaco 
 
Deve costruire la sua squadra sulla base delle idee, delle competenze, delle migliori esperienze, ma SOPRATUTTO DEL MERITO E NON DELLE APPARTENZE! 
 
Deve imparare a comunicare e deve scendere fra la gente perché sono gli abitanti del Comune i primi e principali termometri del suo operato.
 
Deve capire di essere seduto su un pozzo di petrolio che si chiama “Boccaccio” e non CO2.
 
Gli aderenti certaldesi di Adesso Valdelsa, ancor prima della sua costituzione, erano nettamente contrari a un intervento del genere, pur non mettendo in dubbio quanto espresso sia dalla parte amministrativa pubblica sia dalla parte amministrativa privata, perché non vedono in tale investimento una crescita economicamente importante per il territorio, non solo certaldese, ma anche un punto a sfavore per la politica del Turismo che il Comune stesso, da tempo, sta cercando di potenziare. Quindi un NO deciso e netto, in attesa di mettere in movimento quanto legalmente consentito per una chiusura definitiva della questione. 
 
Per quanto riguarda le attività economiche: deve rivolgersi a chi/coloro che possono offrire strumenti di crescita effettivi, deve affiancare l’economia e non sostituirsi a essa, perché  il lavoro nasce dalle idee e i Comuni non devono “trovare il lavoro ai giovani” ma devono creare le condizioni perche il lavoro dei giovani e non più giovani possa ricominciare a svilupparsi. 
 
Sistema sociale: deve evidenziare i punti deboli e gestire le risorse in modo più equo possibile, senza alimentare pozzi senza fondo.  Indurre le associazioni di varia natura presenti sul territorio a un maggior coordinamento del proprio lavoro, per evitare inutili dispersioni (economiche e non.)
 
Sistema scuola: deve coordinarsi maggiormente con il Sistema Scolastico per accogliere quei suggerimenti necessari ad accompagnare e migliorare la crescita culturale dei giovani ma anche degli adulti (concetto migliorativo del “grado di istruzione locale".)
 
Sistema viario, infrastrutture: deve raccogliere tutti i suggerimenti e dare risposte concrete e maggiormente condivise per una migliore fruibilità degli spazi viari comunali, attivandosi altresì per concludere la parte rimanente della tanto famigerata “429", ma anche valorizzando il sistema viario alternativo (piste ciclabili e percorsi pedonali.)
 
Gestione amministrativa: continuare e ampliare la trasparenza delle attività comunali;
 
Deve concretamente mettere “ a pulito” il Paese di Certaldo, sia la parte alta sia la parte bassa, attraverso un recupero e armonizzazione dell’esistente, mettendo in atto strategie ben delineate in grado di creare un sistema urbano forte e prospero.
 
Non può continuare e non deve rimanere isolato ma deve spingersi l’esterno, confrontarsi con gli altri Comuni, accompagnando tale azione con una forte crescita della capacità di coesione interna.
 
 
Con riferimento a questo ultimo punto riteniamo giusto e opportuno evidenziare anche alcune note che ci vedono favorevoli all’Unione dei Comuni:
 
Perché con la Crisi crescono le difficoltà e una possibile soluzione è rappresentata dal vecchio detto “l’unione fa la forza”, mantenendo inalterata la specificità di ogni singolo Comune. 
 
L’accorpamento di risorse e servizi dunque, passa dall’essere una scelta a dover necessariamente diventare priorità. In questi termini non vogliamo ridurre semplicemente la discussione su di un piano di risparmio economico, che pure non dispiace, ma miriamo invece al consolidamento, sviluppo e coordinamento unitario di tutti i processi che si muovono sulla nostra area.
 
Perché l’offerta integrata del territorio, la nostra capacità attrattiva, la fruibilità del territorio, le infrastrutture, le attività economiche, la dotazione dei servizi, la misurazione dei flussi turistici sono argomenti che devono essere monitorati, migliorati non come singolo comune ma come insieme dei comuni per porsi come un territorio che non desidera più vivere con rendite di posizione storiche ma che desidera proporsi come contenitore di nuove idee, di creazione di posti di lavoro. 
 
Perché C’è la necessità di permettere ai nostri imprenditori e a chi vorrà investire sul nostro territorio, di fidarsi degli amministratori locali grazie ad un progetto di area che guardi lontano, e l’Unione dei Comuni dovrebbe dare queste risposte.
 
PROVIAMO A “CAMBIARE VERSO ALL'ITALIA”, TESSERATI CON NOI AL PD!
 
Per informazioni siamo a disposizione sulla nostra pagina facebook “ADESSO VALDELSA” o su nostro sito internet  www.adessovaldelsa.it.  

Fonte: Adesso Valdelsa


 
Invia
 
 

la tua cittĂ 
ultimi commenti
Feed RSS
Feed podcast
Feed podcast
Firefox Opera Internet Explorer Safari Valid XHTML 1.0 Valid CSS 2.0 Valid WAI 1.0 powered by Genetrix