Ascolta Radio Lady Ascolta Radio Sei Sei Radio Lady
scegli la data di ricerca
Politica
2
Utenti Online:
Contatti Oggi
270
Utenti:
606
Pagine:
Contatti Ieri
1405
Utenti:
1974
Pagine:
  registrati
Empoli F.C.BasketCalcio UISP
scrivici un messaggio
Toscana
Matteo Renzi, a destra, ed Enrico Rossi

Amnistia, Rossi: "Sto con Letta". Renzi: "Sarebbe poco seria e non educativa"

Il Governatore: "Non condivido invece quello che leggo suio nuovi tagli alla sanità". Il sindaco di Firenze: "Non ho attaccato Napolitano"
13/10/2013 - 15:18

''Una buona notizia: Letta parla chiaro. Dice: sull'amnistia senza ambiguità sto con Napolitano'' cioè, spiega il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sul proprio profilo facebook, ''non sto con Renzi che la giudica un autogol e con chi la vorrebbe per Silvio Berlusconi''.

 

 

''Bravo Letta. Io condivido ogni parola'', continua Rossi, che poi aggiunge: ''Non condivido invece quello che leggo sulla sanità dove pare si stiano preparando altri tagli. Sappi, caro Letta, che sono insostenibili e che io stesso mi batterò contro con tutte le mie forze. E penso che non sarò solo''.

 

''Non ho parlato contro Napolitano che legittimamente ha fatto un messaggio con sue riflessioni, mentre le forze politiche devono dire come la pensano. E io ho detto che non mi sembrava serio un nuovo indulto-amnistia dopo 7 anni dall'ultimo. Non serio, non educativo e non responsabile''. Lo dice Matteo Renzi parlando a 'In mezz'ora'.

 

D'Angelis:"Renzi ha ragione da vendere, basta alibi alla politica inconcludente e mettiamo finalmente mano a riforme e infrastrutture carcerarie oggi in condizioni vergognose"


"Ha ragione da vendere Matteo Renzi quando dice che l'indulto e l'amnistia sono l'ennesimo alibi per rinviare i problemi e lasciare tutto com'è e cioè nel disastro del sistema carcerario, della rieducazione e del reinserimento della popolazione carceraria. La dignità della persona e la legalità, che sono per noi beni non negoziabili, si rispettano e si tutelano non con lo svuota-carceri ogni 7 anni perchè non si è fatto nulla e tempo pochi mesi, dati alla mano, riscoppieranno di nuovo, ma con un piano di 3-5 anni di rinnovo-carceri visto che abbiamo infrastrutture che versano in condizioni vergognose con 65.891 carcerati contro i 47.040 posti possibili, quasi 19mila in più. E con riforme serie di sistemi detentivi alternativi". Lo ha detto il Sottosegretario alle infrastrutture e Trasporti Erasmo D'Angelis, che ha la delega all'edilizia statale, a margine di un convegno a Firenze sui temi dell'urbanistica.

 

 
Amnistia: dibattito su profilo Fb Renzi, base si divide

 

Sono 470 i commenti pubblicati sul profilo Facebook di Matteo Renzi all'ultimo post del sindaco, l'11 ottobre, 'L'Italia #cambiaverso', e molti riguardano le dichiarazioni su amnistia e indulto. Il dibattito è acceso, pro e contro si alternano. Elena sta con Renzi: ''Di cosa stiamo parlando? Se le condizioni nelle carceri sono pessime, si deve agire per un miglioramento interno, senza sbattere fuori persone che hanno commesso reati. Ma stiamo scherzando? E la certezza della pena?''. Gianpaolo e Maurizio, invece, sono critici: ''Sulle carceri veramente cinico - scrive il primo - Grande delusione caro Matteo da chi ti segue da tempo. Seguire Grillo non è il futuro''.

 

Mentre il secondo aggiunge: ''Inizi la campagna elettorale sulla pelle dei detenuti, vergognati''. Pure Ines non condivide: ''No ad amnistia ed indulto. E la sua sarebbe una politica di sinistra?''. Paolo fa il tifo per Renzi: ''se fai abolire la Fini-Giovanardi conquisterai tutti gli italiani di buon senso: NO ad amnistia ed indulto''. Anche Maria Luisa: ''Altra musica sono le prime critiche di Bonino e Zanonato, come sono felice di non essere come loro''.

Fonte: ANSA


 
Invia
 
 

fuori tutti - gulliver (13/10/2013 17:42)
Vergogna senza fine - poison (13/10/2013 19:20)
Vergogna senza fine - gulliver (14/10/2013 11:50)
amnistia alla toscana.. - ornitorinco (14/10/2013 13:01)
la tua cittĂ 
ultimi commenti
Feed RSS
Feed podcast
Feed podcast
Firefox Opera Internet Explorer Safari Valid XHTML 1.0 Valid CSS 2.0 Valid WAI 1.0 powered by Genetrix