Ascolta Radio Lady Ascolta Radio Sei Sei Radio Lady
scegli la data di ricerca
Magazine
3
Utenti Online:
Contatti Oggi
945
Utenti:
986
Pagine:
Contatti Ieri
2134
Utenti:
2229
Pagine:
  registrati
Empoli F.C.BasketCalcio UISP
scrivici un messaggio
Pedagonews

Quando il bambino sceglie le armi giocattolo. Proibirle o spiegarle?

Monica Balli spiega come comportarsi di fronte alla scelta di piccoli fucili, spade, pistole... Evitare la proibizione e favorire la comunicazione sull'argomento. Ecco perché
23/03/2011 - 09:21

Sono molti i bambini, e sempre più frequentemente anche le bambine, attratti dall’utilizzo di armi giocattolo: piccoli fucili, pistole, spade ecc…

 

I genitori si chiedono spesso se sia giusto regalare ai propri figli tali giochi. Possono essere pericolosi? Possono stimolare aggressività e violenza? Possono portare ad emulare atti aggressivi? E quindi, può essere utile proibire il loro utilizzo evitandone l’acquisto?

 

Il primo passo che un buon educatore dovrebbe compiere è quello di osservare le differenze individuali, in quanto ogni bambino ha una sensibilità diversa e una capacità diversa, in base alle caratteristiche personali e all’età, di distinguere fantasia da realtà; ci sono infatti bimbi che possono essere più facilmente impressionabili da immagini violente, e nonostante le spiegazioni dei genitori, possono essere turbati da scene dove si presenta l’utilizzo di armi (sia ad esempio nei cartoni animati, che durante film o durante il telegiornale); altri che hanno una maggiore difficoltà a raggiungere la consapevolezza delle conseguenze che un’arma può provocare, o difficoltà a distinguere la fantasia (la spada utilizzata per gioco) dalla realtà (le armi usate dagli adulti e le scene violente riportate ad esempio durante la visione del TG).

 

La scuola e la famiglia hanno il compito di educare i bambini alla pace, alla non violenza, all’educazione morale cercando di favorire lo sviluppo di valori positivi.

E’ importante inoltre aiutare i bambini ad esprimere adeguatamente rabbia ed aggressività, cercando di capirne le cause, quando questa è eccessiva, e cercando di offrire le attività e gli strumenti utili per esprimerla, evitando atteggiamenti pericolosi per se stessi e per gli altri.

Ma come? Può essere utile proibire tali giochi?

 

Riguardo all'utilizzo dell'arma giocattolo dobbiamo considerare che ha per il bambino un valore simbolico, può rappresentare la difesa personale, come la possibilità di manifestare tramite il gioco simbolico l'aggressività repressa; il bambino interpreta, tramite recite e gioco, i personaggi e gli eroi della tv. 

La proibizione può creare un maggior desiderio, è quindi importante, anzichè proibire tali giochi, spiegarne l'utilizzo, gli effetti, e come nella realtà, un’arma, può diventare pericolosa; creare dei momenti di dialogo riguardo all'argomento.


 
Evitare la proibizione e favorire la comunicazione sull'argomento può essere utile in quanto:


 
-facilita la distinzione realtà-fantasia (l'utilizzo ad esempio della spada in una recita che rappresenta una storia fantastica...l'utilizzo di una pistola in una situazione reale...)


 
-la consapevolezza del rapporto causa-effetto (cosa può accadere con un'arma vera?)


 
-rende il bambino più consapevole delle conseguenze


 
-porta gradualmente il bambino a preferire altre tipologie di giochi

 

Non lasciare mai i bambini da soli davanti alla tv e ad immagini violente, questo può portare al desiderio di emulare e rappresentare situazioni che non sono state comprese dal bambino.

 

Leggere storie e guardare insieme cartoni animati, spiegando al bambino le azioni compiute da certi personaggi può essere invece estremamente utile e non dobbiamo preoccuparci se il bambino desidera interpretare il super eroe che ha osservato o il protagonista della storia ascoltata, in quanto fa parte di un processo imitativo di apprendimento del tutto naturale.

 

Per chiarimenti, domande e richieste scrivete a:

info@studiopedagogicoilsole.it


Clicca qui per accedere agli articoli della sezione Pedagonews

Monica Balli, psicopedagogista


 
Invia
 
 

Nessun Commento Inserito
la tua cittĂ 
ultimi commenti
Feed RSS
Feed podcast
Feed podcast
Firefox Opera Internet Explorer Safari Valid XHTML 1.0 Valid CSS 2.0 Valid WAI 1.0 powered by Genetrix